Il blog personale di Fabrizio Cicchitto

Articolo sull’Avvenire / “Lettera al direttore”

Caro direttore,

l’intervista fatta ieri sull’Avvenire dal magistrato Martella a proposito del  caso Orlandi è di straordinaria importanza e provoca riflessioni aggiuntive.

A nostro avviso sul caso Orlandi è stata fatta una abilissima  operazione di disinformazione ad opera di alcuni servizi dell’Est. C’è infatti una scuola di pensiero che prende le mosse dall’attentato a papa Wojtyla fatto da Ali Agca.  A partire da Juriy Abdropov, prima capo del KGB poi segretario del PCUS, nel mondo comunista dell’epoca fu valutata con grande preoccupazione la pericolosità costituita da un papa polacco non solo nei confronti della Polonia ma di tutti il sistema. (altro…)

Articolo su Il Dubbio / “Caro Fiano, non ho votato contro ma la tua legge non mi piace”

La legge Fiano non mi convince, ma non ho partecipato al dibattito alla Camera né al voto perché tantomeno mi convinceva larga parte della compagnia (Fratelli d’Italia e Lega) che si è opposta ad essa: si avvertiva che una parte di questa opposizione ancora si riconosce in modo profondo con degli ideali del fascismo, che ha formalmente  dismesso per pure ragioni di realismo e di opportunità (vedi Fratelli d’Italia) ed era anche evidente che un’altra parte invece era contro la legge perché intendeva mantenere un rapporto, un collegamento con qualunque cosa di radicale, di estremista, di conflittuale si muove e si agita nella società volendo cavalcare ogni tigre, compreso quello dell’estremismo fascista (parte della Lega). (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “Amatrice strangolata dalla burocrazia”

Qualche giorno fa ci siamo recati ad Amatrice e siamo rimasti impressionati da una clamorosa contraddizione. A quello che ci è stato detto non mancano i mezzi finanziari, così come tuttora in campo sono l’esercito e tutte le forze dell’ordine, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia. Né si può dire che è mai venuta meno la solidarietà del Presidente della Repubblica, del presidente del Consiglio, dei ministri competenti e delle forze politiche. (altro…)

Convegno “La cultura liberal-socialista e la crisi del sistema politico italiano”

Si svolgerà mercoledì, 13 settembre, presso l’Istituto Sturzo di Roma, in Via delle Coppelle 35, il convegno dal titolo “La cultura liberal-socialista e la crisi del sistema politico italiano”

 

Articolo sull’Huffington Post / “Uno dei tormentoni dell’estate ha riguardato Alternativa popolare, ma ciò non gli ha giovato”

Solitamente gli esponenti di Alternativa popolare si lamentano perché intorno alle loro iniziative politiche e anche ai risultati ottenuti al Governo c’è una sorta di congiura del silenzio. Questa volta, invece, uno dei “tormentoni dell’estate” ha riguardato proprio Alternativa popolare con particolare riferimento allan Sicilia.  (altro…)

Articolo su La Nazione / “I vitalizi e l’anti-parlamento”

Con il taglio dei vitalizi siamo arrivati al momento che temevamo, quello in cui l’antipolitica penetra in Parlamento e si traduce in anti-Parlamento. Non mi rivolgo a coloro che hanno vinto, che sono chiaramente il Movimento 5 Stelle, mi rivolgo agli sconfitti, il Partito Democratico. Sconfitti non dal punto di vista numerico, ma da quello culturale. (altro…)

Articolo su Il Dubbio / “Cronaca di quattro disastri di stati (Falcone, Borsellino, G8 e mafia capitale)

Quasi ci fosse una lucida regia (e non c’è stata), una serie di vicende politico-giudiziarie di grandissimo rilievo sono arrivate, contemporaneamente al pettine avendo però una attenzione assai relativa da parte della stampa malgrado che siano emerse cose assai gravi. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “Caro Enrico Costa, “torna a casa Lassie” è bello solo nei film, non in politica”

No, non sono d’accordo con Enrico Costa. Il dissenso del presidente Berlusconi all’inizio della legislatura non è stato un tradimento per difendere una poltrona, ma la presa di distanza da una deriva estremista presa pochi mesi dopo che il governo Letta era nato, proprio in seguito all’intuizione dello stesso Berlusconi. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “Caro Rosato, lo ius soli è una buona legge ma la fretta ha creato un corto circuito nell’opinione pubblica”

Una premessa: il capogruppo del Pd alla Camera Rosato addebita ad Alternativa Popolare di aver cambiato posizione sullo Ius soli “per rendere più facile la caccia a quel 3% di voti che con la legge vigente li farebbe entrare in parlamento”. Le cose non sono andate esattamente così, ma comunque dove sarebbe il delitto? (altro…)