Il blog personale di Fabrizio Cicchitto

Articolo su Il Dubbio / “Cronaca di quattro disastri di stati (Falcone, Borsellino, G8 e mafia capitale)

Quasi ci fosse una lucida regia (e non c’è stata), una serie di vicende politico-giudiziarie di grandissimo rilievo sono arrivate, contemporaneamente al pettine avendo però una attenzione assai relativa da parte della stampa malgrado che siano emerse cose assai gravi. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “Caro Enrico Costa, “torna a casa Lassie” è bello solo nei film, non in politica”

No, non sono d’accordo con Enrico Costa. Il dissenso del presidente Berlusconi all’inizio della legislatura non è stato un tradimento per difendere una poltrona, ma la presa di distanza da una deriva estremista presa pochi mesi dopo che il governo Letta era nato, proprio in seguito all’intuizione dello stesso Berlusconi. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “Caro Rosato, lo ius soli è una buona legge ma la fretta ha creato un corto circuito nell’opinione pubblica”

Una premessa: il capogruppo del Pd alla Camera Rosato addebita ad Alternativa Popolare di aver cambiato posizione sullo Ius soli “per rendere più facile la caccia a quel 3% di voti che con la legge vigente li farebbe entrare in parlamento”. Le cose non sono andate esattamente così, ma comunque dove sarebbe il delitto? (altro…)

Convegno “Popolari Liberali e Riformisti”

Si terrà il prossimo mercoledì 12 luglio alle ore 17.30, presso la Sala Perin del Vaga dell’Istituto Sturzo, in Via delle Coppelle 35, a Roma, il convegno su “Popolari Liberali e Riformisti”.

L’onorevole Fabrizio Cicchitto curerà l’intervento introduttivo al dibattito

Articolo sull’Huffington Post / “È finita la spinta propulsiva di Renzi. Il centro-destra è profondamente diviso, centristi se ci siete battete un colpo!”

Quando si analizzano i risultati elettorali è elementare fare il raffronto con i risultati precedenti, altrimenti si dicono parole in libertà. È quello che hanno dimenticato di fare Renzi e Ricci quando, per motivare la tesi sul risultato “a macchie di leopardo” hanno dato il rendiconto complessivo sui 111 comuni superiori a 15mila abitanti andati al ballottaggio, dai quali risulterebbe una prevalenza del centro-sinistra.  (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “Sullo jus soli e sul mini patto Ribbentrop-Molotov fra Renzi e Berlusconi per spartirsi le spoglie dei centristi”

Diversamente da quello che erutta il “Giornale” non c’è alcun opportunismo (“Alfano ci vende agli scafisti per salvare la poltrona”) nella scelta di cattolici e di laici di AP (su altri temi quali le unioni civili e il biotestamento i pochi laici di AP si sono differenziati) nel votare sì allo jus soli. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “La sfida dell’Europa nell’era Trump, fra terrorismo e crisi migratoria”

Le azioni del terrorismo provocano divisioni profonde nell’Occidente e anche in Italia. A nostro avviso bisogna rifuggire dagli schematismi di opposto segno. Per comodità di rappresentazione diciamo che c’è uno scontro fra “cattivisti” e “buonisti”. Secondo lo schema “cattivista” le immigrazioni equivalgono a essere delle invasioni, l’islamismo in quanto tale è l’ideologia del terrorismo e di conseguenza deve valere il motto “tutti a casa”: respingimenti dei barconi, espulsioni e quant’altro. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “In Italia non abbiamo Macron, ma Micron”

Quello che contestiamo non sono solo gli effetti (il tipo di legge elettorale) ma le cause, e cioè la forsennata accelerazione dei tempi delle elezioni posta in essere da Renzi che così punta alla liquidazione di un altro governo presieduto da un esponente del PD: ieri è toccato a Letta con un attacco frontale, oggi a Gentiloni in forme più oblique. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “Legge elettorale, finora un pasticcio pericoloso”

Siamo al gioco delle tre carte su materie così delicate quali sono la legge elettorale,, la data delle elezioni, la legge di bilancio,  i rapporti con l’Europa e quant’altro. Addirittura si è votato in commissione a maggioranza per prendere come testo base la legge Rosatellum con una netta impostazione maggioritaria, peraltro assai discutibile la sua sostanza e poi nel contempo si dice che è in corso una trattativa tra il PD e Forza Italia  per una legge di tipo proporzionale. (altro…)