alfano

alfano

Articolo sull’Huffington Post / “Uno dei tormentoni dell’estate ha riguardato Alternativa popolare, ma ciò non gli ha giovato”

Solitamente gli esponenti di Alternativa popolare si lamentano perché intorno alle loro iniziative politiche e anche ai risultati ottenuti al Governo c’è una sorta di congiura del silenzio. Questa volta, invece, uno dei “tormentoni dell’estate” ha riguardato proprio Alternativa popolare con particolare riferimento allan Sicilia.  (altro…)

Articolo sull’Huffignton Post / “Ma dove va Renzi senza il Centro dal momento che la sinistra Dem non lo segue?”

fabrizio-cicchittoSappiamo bene che quando volano le sedie non si può chiedere a nessuno di fare sottili analisi politologiche. Ciò riguarda Renzi e il Pd. È evidente che la minoranza rimasta all’interno del Pd e quella da esso fuoriuscita, anche in assenza di intese sotterranee hanno un obiettivo preciso: quello di far perdere a Renzi il massimo numero di sfide locali per creare le premesse di una crisi del partito e quindi di provocare, lasciando o meno le impronte digitali sulla sconfitta al successivo referendum. (altro…)

Intervista su L’Unità / «Basta con centrodestra. NCD mai più in coalizioni con la Lega»

Cicchitto 3«Non abbiamo rotto con Berlusconi per conservare posti al governo agli amici»

«Pronti a diventare nuovo centro. Ipotesi alleanza con PD nel 2018 c’è, ma si parta subito»

Onorevole Fabrizio Cicchitto, tre mesi si vota per le amministrative. Come si schiererà Ncd? Ancora non è chiaro.

«Sulle amministrative c’è un problema che riguarda Ncd, ma soprattutto Renzi e il Pd. Dove non c’è una linea politica: da Firenze in su Ncd è ritenuto imprensentabile, Roma è atipica e fa storia a sé, da Napoli in giù è presentabile e si possono fare alleanze. Questo pone una questione non da poco che necessita un chiarimento». (altro…)

Intervista sul Quotidiano Nazionale / “Cicchitto prepara il Nuovo centro «Quagliariello? Masochista»”

Cicchitto 3«Chiedere al partito di uscire dal governo dopo aver portato a casa le riforme istituzionali e proprio adesso che incominciano a vedersi la riduzione fiscale sulla prima casa e altre misure nella stessa direzione è un atto di masochismo».

Fabrizio Cicchitto, deputato Ncd, ex forzista e un passato socialista, non crede che il coordinatore Gaetano Quagliariello abbia davvero sbattuto la porta. 
Ormai è fatta. (altro…)

Articolo su L’Occidentale / “Casa della Speranza, la ‘good-company’ di Berlusconi”

berlusconi7-jpgNel suo intervento di ieri il presidente Berlusconi ha riscritto pezzi di storia recente a suo uso e consumo. Non è affatto vero che quando Alfano fu eletto segretario di Forza Italia Berlusconi abbandonò l’Italia per andare all’estero a costruire ospedali. Egli continuò ad esercitare pienamente la leadership, per cui fu il principale responsabile del calo di consensi avvenuto in quella fase.

Certamente nel 2011 ci fu un’operazione internazionale, specie da parte francese e tedesca, contro il governo Berlusconi, ma essa fece leva e fu resa più efficace da una catena di fatti avvenuti proprio in Italia. Da un lato ci fu uno strumentale attacco giudiziario contro Berlusconi, favorito però dai suoi ben noti errori comportamentali che non erano certo reati penali, ma errori politici che tolsero credibilità alla sua leadership. (altro…)

Intervista su Libero / «Matteo ci ha camminato in faccia»

Libero - 1 febbraio 2015L’intervista dell’onorevole Fabrizio Cicchitto sugli scenari politici che vedono protagonista NCD, Area Popolare e tutto il centrodestra  dopo l’elezione di Sergio Mattarella a Presidente della Repubblica.

Intervista pubblicata su Libero il 1 febbraio 2015