berlusconi

berlusconi

Articolo sull’Huffington Post / “La nuova legge elettorale e il rischio di eterogenesi dei fini”

Per molti aspetti la situazione riguardante la legge elettorale presenta risvolti paradossali. La legge in discussione è stata proposta dal PD. Essa contiene una parte proporzionale nella quale ogni partito presenta la sua lista e una parte, invece, fondata su coalizioni per il voto nei collegi. Orbene allo stato attuale delle cose a non essere dotati di coalizioni sono sia il Movimento 5 Stelle, che non le vuole, sia il PD che non ne ha realizzata una anche perché i rapporti a sinistra, certamente con il MdP – non si sa bene con Pisapia e il Campo Progressista –  sono di rottura aperta. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “Uno dei tormentoni dell’estate ha riguardato Alternativa popolare, ma ciò non gli ha giovato”

Solitamente gli esponenti di Alternativa popolare si lamentano perché intorno alle loro iniziative politiche e anche ai risultati ottenuti al Governo c’è una sorta di congiura del silenzio. Questa volta, invece, uno dei “tormentoni dell’estate” ha riguardato proprio Alternativa popolare con particolare riferimento allan Sicilia.  (altro…)

Intervista su Il Dubbio / «Saremo la nuova casa dei moderati contro i populismi»

Il Nuovo Centrodestra si prepara all’assemblea del prossimo 18 marzo che dovrebbe segnare una svolta politica precisa, a partir dal cambio del nome. Angelino Alfano e i suoi procederanno a rottamare la dizione “destra” per concentrarsi sul centro e sui valori popolari e moderati. Una decisione che arriva al termine di un lungo percorso che il presidente della Commissione Esteri della Camera dei Deputati Fabrizio Cicchitto spiega nel dettaglio. (altro…)

Articolo su Il Dubbio / “Caro Berlusconi, la riforma costituzionale serve anche a te”

articolo-il-dubbio-2-dicembre-2016_pagina_1L’articolo degli onorevoli Peppino Calderisi e Fabrizio Cicchitto sulla riforma costituzionale, con particolare riferimento alle posizioni di Berlusconi e di Forza Italia, e sull’Italicum.

Articolo su Il Dubbio / “Il re solo Il leader che ha resistito alla persecuzione giudiziaria”

Foto LaPresse FOTO DI REPERTORIO 28/04/2014 Berlusconi ai servizi sociali Foto Roberto Monaldo / LaPresse 11-02-2013 Roma Politica Trasmissione "Uno Mattina" Nella foto Silvio Berlusconi Photo Roberto Monaldo / LaPresse 11-02-2013 Rome (Italy) Tv program "Uno Mattina" In the photo Silvio Berlusconi

A Silvio Berlusconi va riconosciuto un merito straordinario. Nel 92-94 era stata operata in Italia una autentica operazione eversivo-rivoluzionaria: Tangentopoli era un sistema che coinvolgeva sia tutti i grandi gruppi industriali e finanziari (Cir e Fiat inclusi) e tutti i partiti, PCI compreso: (altro…)

Intervista su Il Mattino / “«Silvio ascolti l’amico Confalonieri voti le riforme e rompa con Salvini»”

Intervista Il Mattino - 2 luglio 2016L’intervista dell’onorevole Fabrizio Cicchitto sull’opportunità di modifica dell’Italicum e sulle riflessioni di Fedele Confalonieri, compresa l’eventuale riedizione del patto del Nazareno.

Intervista pubblicata su Il Mattino il 2 2016

Articolo sull’Huffington Post / “I paradossi di Berlusconi”

Cicchitto 3La proposta politica del presidente Berlusconi esposta ieri all’Assemblea romana di Forza Italia è insieme paradossale e contraddittoria: rovesciando il voto positivo già dato al Senato sulla legge costituzionale adesso egli prepara uno scontro frontale con Renzi e il PD sul referendum votando NO insieme a Magistratura Democratica, al Fatto, all’estrema sinistra e all’estrema destra costituita dalla Lega e da Fratelli d’Italia. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “Al centro, né con Salvini né con Berlusconi e neanche con il Pd. Ma alleati con Renzi”

CicchitoLe proposte politiche, a mio avviso, vanno fatte tenendo conto di tutti gli aspetti della situazione politica in cui esse vengono avanzate. Nel nostro caso mi riferisco alla proposta avanzata da Pier Ferdinando Casini di costituire un nuovo “partito unico di centro”, affiliato al Ppe, costituito da Forza Italia, da Berlusconi, da tutte le componenti di Area Popolare e da quant’altri. Questa proposta nasce dalla rottura avvenuta a Roma fra lo stesso Berlusconi, la Meloni e Salvini. (altro…)