lega nord

lega nord

Articolo su Il Dubbio / “Un Centro forte, solo così l’Italia potrà uscire dalla crisi”

Fortunatamente è risultato evidente a molti, se non a tutti, che era un errore tragico anticipare le elezioni a giugno perché esse avrebbero del tutto destabilizzato un quadro politico già colpito al cuore con il voto sul referendum del 4 dicembre, avrebbero avuto il senso di un parossistico tentativo di rivincita con il forte rischio di una “riperdita”, avrebbero dato la sensazione che sia il centro-destra sia il centro-sinistra erano del tutto allo sbando con le ovvie conseguenze di dare dell’ulteriore propellente al M5S. (altro…)

Articolo su Il Dubbio / “L’errore fatale di Renzi e del Cavaliere: rompere il patto del Nazareno”

CicchittoVale la pena, per riflettere su ciò che è successo con il referendum, fare un passo indietro, come nei romanzi di cappa e spada.

Una catena di fatti come Brexit, l’elezione di Trump, l’esplosione di populismo e di razzismo e adesso l’esito del nostro referendum hanno una chiave di spiegazione anche nella dialettica di marxista memoria fra struttura e sovrastruttura. (altro…)

Intervista su L’Unità / «Basta con centrodestra. NCD mai più in coalizioni con la Lega»

Cicchitto 3«Non abbiamo rotto con Berlusconi per conservare posti al governo agli amici»

«Pronti a diventare nuovo centro. Ipotesi alleanza con PD nel 2018 c’è, ma si parta subito»

Onorevole Fabrizio Cicchitto, tre mesi si vota per le amministrative. Come si schiererà Ncd? Ancora non è chiaro.

«Sulle amministrative c’è un problema che riguarda Ncd, ma soprattutto Renzi e il Pd. Dove non c’è una linea politica: da Firenze in su Ncd è ritenuto imprensentabile, Roma è atipica e fa storia a sé, da Napoli in giù è presentabile e si possono fare alleanze. Questo pone una questione non da poco che necessita un chiarimento». (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “I giornali di destra hanno poco da esultare, neanche lontanamente Salvini può competere con Marine”

le pen - salviniSalvini e la Lega Nord, i “giornali” di Berlusconi tripudiano per una vittoria che non è la loro.

In primo luogo c’è un effetto choc determinato da 130 morti che tutti, evidentemente compresi i leghisti, ci auguriamo che in Italia non si verifichino. Ma tuttavia questo in Francia ha svolto un ruolo fondamentale che nessuno può negare. (altro…)

Articolo su Il Garantista / “La destra è in mano a Salvini e al PD diciamo che…”

elezioni-regionali-2015Nelle recenti elezioni regionali di situazioni paradossali ce ne sono state parecchie. Partiamo dal centro-destra. Il Nuovo Centro Destra ha sostenuto i candidati a presidenti espressi da Forza Italia in quasi tutte le regioni, comprese quelle chiave, dalla Campania con Stefano Caldoro alla Liguria di Toti. Questa scelta è stata ripagata da Berlusconi e dai suoi giornali con attacchi veementi in primo luogo contro Alfano e poi contro i 33 senatori “traditori”.

Questo bombardamento contro il NCD ha, però, un retroterra politico assai serio. Infatti il risvolto politico di questi fuochi d’artificio è costituito dalla radicalizzazione estrema del centro-destra, dal profondo cambiamento di peso politico ed elettorale fra Forza Italia e la Lega Nord e dalla conseguente assunzione della leadership da parte di Matteo Salvini. (altro…)