libia

libia

Articolo sull’Huffington Post / “Libia, dagli errori francesi e americani, a quelli italiani: lacrime di coccodrillo”

(150213) -- TRIPOLI, Feb. 13, 2015 (Xinhua) -- Some citizens wave national flags on Martyrs Square in Tripoli, Libya, on Feb. 13, 2015. Hundreds of people demonstrated at Libya's capital city of Tripoli on Friday in support of the ongoing UN-brokered dialogue between the warring factions and expressed hopes for peace. (Xinhua/Hamza Turkia)

E’ certamente fuori dalla normalità diplomatica che un presidente degli Usa si faccia una autocritica cosi forte come quella che Obama ha sviluppato a proposito della Libia. Ma in effetti l’autocritica era funzionale alla durissima critica rivolta ai francesi e agli inglesi. (altro…)

Intervista sul Corriere della Sera / “Cicchitto e l’Europa debole «Occorre capire chi è Putin Adesso servono sanzioni»

Corriere della Sera - 27 febbraio 2015L’intervista dell’onorevole Fabrizio Cicchitto sui temi più scottanti di politica estera: Libia, Isis, Palestina, ruolo di Putin in ambito europeo e mondiale.

Intervista pubblicata sul Corriere della Sera il 27 febbraio 2015

Articolo su Il Garantista / “Libia, Sarkozy si comportò da bandito, e Obama lo coprì. Ora però non basta il pacifismo”

isisFinora alcuni gruppi armati già esistenti sul campo si sono radicalizzati al punto da aderire all’ISIS. Invece non c’è stato un rilevante spostamento di forze politiche e militari dall’ISIS siriano-iracheno alla Libia. Non è detto che ciò prima o poi non avvenga e in quel caso la situazione da grave diventerebbe gravissima. In seguito al dissennato intervento militare in Libia per distruggere Gheddafi – cioè un poliedrico dittatore che con le buone e le cattive riusciva a gestire circa 140 tribù e con il quale si poteva anche trattare per gestire l’immigrazione – si è verificata una disarticolazione da tradizionali gruppi politici, militari e tribali. Sembrava che le elezioni potessero rappresentare un punto di svolta. (altro…)