ncd

ncd

Articolo sull’Huffington Post / “Caro Enrico Costa, “torna a casa Lassie” è bello solo nei film, non in politica”

No, non sono d’accordo con Enrico Costa. Il dissenso del presidente Berlusconi all’inizio della legislatura non è stato un tradimento per difendere una poltrona, ma la presa di distanza da una deriva estremista presa pochi mesi dopo che il governo Letta era nato, proprio in seguito all’intuizione dello stesso Berlusconi. (altro…)

Articolo su Il Dubbio / “Un Centro forte, solo così l’Italia potrà uscire dalla crisi”

Fortunatamente è risultato evidente a molti, se non a tutti, che era un errore tragico anticipare le elezioni a giugno perché esse avrebbero del tutto destabilizzato un quadro politico già colpito al cuore con il voto sul referendum del 4 dicembre, avrebbero avuto il senso di un parossistico tentativo di rivincita con il forte rischio di una “riperdita”, avrebbero dato la sensazione che sia il centro-destra sia il centro-sinistra erano del tutto allo sbando con le ovvie conseguenze di dare dell’ulteriore propellente al M5S. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “A proposito dell’eutanasia e della legge sul fine vita”

Prima di esprimere le mie valutazioni di fondo, che sono in dissenso da quelle del mio gruppo, quello del Ncd, voglio esprimere il mio rispetto e la mia comprensione per chi ha posizioni diverse dalla mia su tutto, sia sull’eutanasia  sia sulla valutazione di merito sulla proposta di legge del fine vita  assistito. (altro…)

Intervista su Il Dubbio / «Saremo la nuova casa dei moderati contro i populismi»

Il Nuovo Centrodestra si prepara all’assemblea del prossimo 18 marzo che dovrebbe segnare una svolta politica precisa, a partir dal cambio del nome. Angelino Alfano e i suoi procederanno a rottamare la dizione “destra” per concentrarsi sul centro e sui valori popolari e moderati. Una decisione che arriva al termine di un lungo percorso che il presidente della Commissione Esteri della Camera dei Deputati Fabrizio Cicchitto spiega nel dettaglio. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “Dedicato a Orfini e a Rosato sulla legge elettorale, sul governo Gentiloni e sui tempi delle elezioni”

ConsultaChecché ne pensino il presidente Orfini e il presidente Rosato la questione della legge elettorale  e la stessa tematica sui tempi della fine della legislatura e sul ruolo del governo Gentiloni richiedono riflessioni più attente e approfondite di quelle assai sommarie che essi hanno sviluppato nelle loro più recenti interviste e dichiarazioni. (altro…)

Articolo su Libero / “Le elezioni subito sarebbero un dono per i cinquestelle”

Cicchitto 3Invece di dar vita all’ennesimo tormentone su elezioni a giugno o no, bisognerebbe pregiudizialmente definire i termini della nuova legge elettorale e adottare una strategia d’attacco su una serie di questioni vitali per la società italiana, dal terremoto, alle banche, alle imprese, alle aree più acute di povertà, all’immigrazione. (altro…)

Convegno “La Russia di Putin e la nuova geopolitica”

Volantino Russia PutinLa politica estera, con particolare riferimento al ruolo di Putin e della Russia nell’attuale panorama politico mondiale, sarà al centro del convegno “La Russia di Putin e la nuova geopolitica” organizzato il prossimo mercoledì, 1 febbraio, alle ore 17.00, presso l’Istituto Luigi Sturzo, in Via delle Coppelle 35, a Roma.

L’onorevole Fabrizio Cicchitto, presidente della Commissione Affari Esteri e Comunitari della Camera dei Deputati, parteciperà in qualità di relatore insieme alla dottoressa Marta Dassù, studiosa di politica internazionale e membro del comitato esecutivo dell’Aspen Institute nonché direttrice di Aspenia, rivista della suddetta organizzazione, l’onorevole Emanuele Fiano, il professor Andrea Margelletti, presidente del CESI,  e il professor  Vittorio Strada, slavista e tra i più autorevoli esperti del mondo russo.

 

Articolo su Il Dubbio / “Alla fine Craxi commise un errore: fu poco craxiano…”

-bettinocraxiUn gesto simbolico qual è stato il saluto alla tomba di Bettino Craxi fatto dal ministro Angelino Alfano ha avuto il merito di riproporre la “questione Craxi” spiazzando l’”operazione rimozione” che ha fatto seguito in questi ultimi anni alla cruenta operazione di criminalizzazione scattata nel 1992. Sull’unilateralità di Mani Pulite ha già scritto Pietro Sansonetti, così come sugli ultimi anni di Bettino Craxi e sulla sua morte. Il sistema politico italiano dagli anni ’40 in poi si finanziava in modo irregolare e ciò ha riguardato sia tutti i padri della patria sia tutti i partiti senza eccezione alcuna, PCI e MSI compresi. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / Brexit, Trump, Putin: o l’Europa si sveglia o sono guai

trump-putin-Dobbiamo fare i conti con un autentico sconvolgimento del quadro politico internazionale; guai a far finta di niente. Dietro le “scosse” che caratterizzano il quadro internazionale (Brexit,  la vittoria di Trump, il ruolo mondiale di Putin, il terrorismo islamico, le vicende siriane, irachene, libiche, la stessa crisi dell’Europa) ci sono indubbi fenomeni “strutturali” per dirla in termini marxisti. (altro…)

Articolo su Libero / “Preoccupiamoci anche delle intercettazioni dei pm affidate a ditte private”

spionaggio ciberneticoLa scoperta dello spionaggio cibernetico fatto nei confronti sia di istituzioni (addirittura la Banca d’Italia) sia del Presidente del Consiglio che era in quel momento in carica, sia del presidente della BCE, oltre a molti altri soggetti pubblici, politici ed  ecclesiastici, dimostra che il “sistema Italia” è indifeso. (altro…)