pd

pd

Articolo su Il Dubbio / “Un Centro forte, solo così l’Italia potrà uscire dalla crisi”

Fortunatamente è risultato evidente a molti, se non a tutti, che era un errore tragico anticipare le elezioni a giugno perché esse avrebbero del tutto destabilizzato un quadro politico già colpito al cuore con il voto sul referendum del 4 dicembre, avrebbero avuto il senso di un parossistico tentativo di rivincita con il forte rischio di una “riperdita”, avrebbero dato la sensazione che sia il centro-destra sia il centro-sinistra erano del tutto allo sbando con le ovvie conseguenze di dare dell’ulteriore propellente al M5S. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “Un nuovo centro non subalterno né al centro-destra né al centro-sinistra”

Pd-Nazareno-È inutile diplomatizzare le posizioni. Dopo l scissione del PD  il quadro politico è a rischio implosione in una situazione che invece richiede stabilità politica e un’azione di governo di stampo riformista su molti piani, dall’immigrazione, alla crescita, alla povertà, all’Europa. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “Il Pd non è il Pcus”

Foto LaPresse 16-01-2014 Roma Cronaca Giornata nazionale di mobilitazione Usb contro il jobs act. Manifestazioni davanti alle sedi del Partito Democratico in tutte le maggiori città Italiane. Sede PD, Largo del Nazareno

La sentenza della Corte conferma quello che ha detto ripetutamente il Presidente della repubblica: dopo aver annullato i ballottaggi, aver confermato in una versione delimitata i capilista, la sentenza ha affermato l’esigenza della omogeneità dei sistemi elettorali che devono regolare l’elezione di Camera e Senato. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “Dedicato a Orfini e a Rosato sulla legge elettorale, sul governo Gentiloni e sui tempi delle elezioni”

ConsultaChecché ne pensino il presidente Orfini e il presidente Rosato la questione della legge elettorale  e la stessa tematica sui tempi della fine della legislatura e sul ruolo del governo Gentiloni richiedono riflessioni più attente e approfondite di quelle assai sommarie che essi hanno sviluppato nelle loro più recenti interviste e dichiarazioni. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “Renzi faccia una proposta seria, andare alle elezioni sarebbe una disfatta”

referendum-risultati-renziPer ciò che riguarda il merito del referendum l’alleanza fra i conservatori organici quali sono gli eredi della sinistra DC con gli eredi del PCI, i populisti della Lega e l’opportunismo tattico di Berlusconi,  gli eversivi protestatari del Movimento 5 stelle più gli alti burocrati dello stato  ha sconfitto una proposta innovativa di riforme costituzionali che non conteneva alcuna deriva autoritaria. (altro…)

Articolo su Il Dubbio / “Se il PD, impaurito da Trump, corre a chiedere protezione ai 5 stelle”

trumpLa triade globalizzazione-finanziarizzazione-deregolamentazione e poi le migrazioni e il terrorismo islamico stanno colpendo in modo assai profondo tutto l’Occidente, in primo luogo l’Europa, e adesso anche gli USA. Da molti punti di vista il retroterra del risultato delle elezioni americane discende da questi fenomeni. Trump ha vinto su una piattaforma la cui negatività non vogliamo adesso sottacere: l’isolazionismo, i forti elementi di razzismo, gli inquietanti rapporti con la Russia di Putin confermati dalle entusiaste reazioni in quel paese alla notizia della sua elezione, le battute devastanti sul futuro della Nato, un assoluto silenzio sulla politica estera con particolare riferimento sia al Medio Oriente sia all’Europa. (altro…)

Intervista su Il Mattino / “Cicchitto: il tifo di Salvini era scontato ma FI farebbe bene a essere più cauta”

Cicchitto 3«Mi aspettavo un voto al cardiopalma e che l’elezione si sarebbe decisa con un piccolo scarto, invece mi ha sorpreso non tanto la vittoria di Trump, ma soprattutto che sia stata così netta. Certo, la sua affermazione è inquietante perché il personaggio è imprevedibile, non sappiamo come si comporterà e ha detto molte cose inaccettabili». Fabrizio Cicchitto, deputato di Area Popolare e presidente della commissione Esteri della Camera è anche lui, come tutto il mondo, in attesa di appurare quali saranno gli sviluppi della presidenza Trump.

Tutti si aspettavano l’elezione della prima donna alla Casa Bianca, poi cosa è successo?
(altro…)

Intervista su Affari Italiani / “Fabrizio Cicchitto ad Affari: auguriamoci che il Pd non imploda”

© Marco Merlini / LaPresse 17-12-2008 Roma Politica Trasmissione televisiva "Porta a Porta" condotta da Bruno Vespa, sullo scandalo appalti a Napoli Nella foto il presidente del Gruppo del Pdl alla Camera Fabrizio Cicchitto Bruno Vespa's political talk show "Porta a Porta" about outsourcing-scandal in Naples

Quanto è grande il rischio che la querelle interna al Pd trasformi il referendum in un voto pro o contro Renzi? E come si può uscire da questo “equivoco” ?

«E’ augurabile che il PD non imploda. Francamente la maggior parte di coloro che sono intervenuti all’ultima direzione del PD, con l’eccezione del ministro Gentiloni, si sono tuffati nello scontro interno senza esclusione di colpi ma hanno rimosso ogni pur minima riflessione sul quadro internazionale, che è drammatico, e sulla pericolosità della situazione europea e italiana che consiglierebbe di non scatenare risse di quel tipo. Ci auguriamo che la larga maggioranza del popolo italiano, votando al referendum, ignori tutto ciò, e si pronunci sulle questioni ad esso attinenti. Se lo farà la vittoria del sì è probabile. In caso diverso può accadere di tutto. Gli esiti di un referendum non su una questione di contenuti ma su un leader politico sono imprevedibili per definizione». (altro…)