putin

putin

Articolo su L’Unità / “Gli strani silenzi grillini sulla repressione russa”

L’arresto di Alexey Navalny non è un errore ma la manifestazione di un regime organicamente autoritario. Nel passato in Russia sono avvenuti episodi assai oscuri come l’assassinio di alcuni oppositori. I nomi sono noti: in primo luogo quello di Anna Politkovskaja poi quello di Boris Nemtsov per non parlare dell’ex KGB Litvinenko ucciso con plutonio radioattivo e lo strano suicidio di un oligarca come Boris Berezovsky. (altro…)

Convegno “La Russia di Putin e la nuova geopolitica”

Volantino Russia PutinLa politica estera, con particolare riferimento al ruolo di Putin e della Russia nell’attuale panorama politico mondiale, sarà al centro del convegno “La Russia di Putin e la nuova geopolitica” organizzato il prossimo mercoledì, 1 febbraio, alle ore 17.00, presso l’Istituto Luigi Sturzo, in Via delle Coppelle 35, a Roma.

L’onorevole Fabrizio Cicchitto, presidente della Commissione Affari Esteri e Comunitari della Camera dei Deputati, parteciperà in qualità di relatore insieme alla dottoressa Marta Dassù, studiosa di politica internazionale e membro del comitato esecutivo dell’Aspen Institute nonché direttrice di Aspenia, rivista della suddetta organizzazione, l’onorevole Emanuele Fiano, il professor Andrea Margelletti, presidente del CESI,  e il professor  Vittorio Strada, slavista e tra i più autorevoli esperti del mondo russo.

 

Articolo sull’Huffington Post / Brexit, Trump, Putin: o l’Europa si sveglia o sono guai

trump-putin-Dobbiamo fare i conti con un autentico sconvolgimento del quadro politico internazionale; guai a far finta di niente. Dietro le “scosse” che caratterizzano il quadro internazionale (Brexit,  la vittoria di Trump, il ruolo mondiale di Putin, il terrorismo islamico, le vicende siriane, irachene, libiche, la stessa crisi dell’Europa) ci sono indubbi fenomeni “strutturali” per dirla in termini marxisti. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “Trump-Putin, non condividiamo la felicità di Gentiloni”

gentiloniNoi non condividiamo affatto i salti di gioia del nostro ministro degli Esteri Gentiloni per gli eventuali avvicinamenti tra Trump e Putin. Si tratta di una visione puramente diplomatica dei rapporti fra gli Stati e i leader che evita di misurarsi con lo spessore e con la qualità delle forze in campo. Qui non ci troviamo di fronte a una generica Russia e dei generici Usa rispetto ai quali è politicamente corretto auspicare la coesistenza pacifica. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “La politica di potenza del neocastrista Putin”

fidel-castro-e-vladimir-putinNella figura di Fidel Castro si sono concentrate una serie di contraddizioni che si sono propagate nel mondo e ancor più nella sinistra e in larga parte del mondo culturale italiano.

Per un verso indubbiamente Fidel Castro e i suoi compagni, con Che Guevara e Franqui in testa, liquidarono con la lotta armata la dittatura di Fulgencio Batista che aveva ridotto Cuba all’essere un grande bordello degli Usa e una delle sedi del riciclaggio o dell’investimento dei danari della mafia. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “Il problema di Trump non è ‘pussy’ ma Putin”

trump-putin-pointIl linguaggio e le scelte politiche e personali di Donald Trump sono rozze e brutali quale che sia l’argomento che affronti: l’isolazionismo politico ed economico degli Usa, il muro da erigere nei confronti dei messicani giudicati nel loro complesso dei delinquenti e degli stupratori, l’atteggiamento negativo e aggressivo nei confronti dei musulmani che vivono negli Usa, l’attacco frontale alla sua avversaria Hillary alla quale promette l’arresto se arriverà al potere, una profonda contrapposizione a chiunque è di colore e per di più, sul piano economico, l’ipotesi di un aumento smisurato del debito pubblico. (altro…)

Articolo su Libero / “Quel miracolo di Silvio che in pochi riconoscono”

clinton-trump1Non è tutto oro ciò che riluce, e ciò vale sia per la tregua in Siria e ancor di più per ciò che riguarda il cosiddetto “ordine mondiale” (Kissinger). Per ciò che riguarda la Siria va detto che la situazione della Russia e degli Usa è del tutto asimmetrica perché mentre la Russia sostiene il dittatore Assad (che per conservare il potere ha provocato la morte di circa 400mila siriani e milioni di fuggiaschi riversatisi in Europa), gli USA (in seguito ai gravissimi errori commessi da Obama e da Kerry nel 2011 e nel 2013) hanno messo insieme un’accozzaglia di gruppi fra i quali c’è di tutto. (altro…)

Articolo su Il Foglio / “In politica non esistono vuoti. Trump e Putin spiegati con Weil”

articolo-il-foglio-25-agosto-2016L’articolo dell’onorevole Cicchitto sul ruolo del presidente degli Stati Uniti nella gestione della politica internazionale: il “buonismo” politicamente corretto di Obama e Kerry, le valutazioni di fondo sull’eventualità di una presidenza Trump e sulla politica di potenza russa.