trump

trump

Articolo sull’Huffington Post / “La sfida dell’Europa nell’era Trump, fra terrorismo e crisi migratoria”

Le azioni del terrorismo provocano divisioni profonde nell’Occidente e anche in Italia. A nostro avviso bisogna rifuggire dagli schematismi di opposto segno. Per comodità di rappresentazione diciamo che c’è uno scontro fra “cattivisti” e “buonisti”. Secondo lo schema “cattivista” le immigrazioni equivalgono a essere delle invasioni, l’islamismo in quanto tale è l’ideologia del terrorismo e di conseguenza deve valere il motto “tutti a casa”: respingimenti dei barconi, espulsioni e quant’altro. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “Il Pd non è il Pcus”

Foto LaPresse 16-01-2014 Roma Cronaca Giornata nazionale di mobilitazione Usb contro il jobs act. Manifestazioni davanti alle sedi del Partito Democratico in tutte le maggiori città Italiane. Sede PD, Largo del Nazareno

La sentenza della Corte conferma quello che ha detto ripetutamente il Presidente della repubblica: dopo aver annullato i ballottaggi, aver confermato in una versione delimitata i capilista, la sentenza ha affermato l’esigenza della omogeneità dei sistemi elettorali che devono regolare l’elezione di Camera e Senato. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / Brexit, Trump, Putin: o l’Europa si sveglia o sono guai

trump-putin-Dobbiamo fare i conti con un autentico sconvolgimento del quadro politico internazionale; guai a far finta di niente. Dietro le “scosse” che caratterizzano il quadro internazionale (Brexit,  la vittoria di Trump, il ruolo mondiale di Putin, il terrorismo islamico, le vicende siriane, irachene, libiche, la stessa crisi dell’Europa) ci sono indubbi fenomeni “strutturali” per dirla in termini marxisti. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “Putin è cambiato, ma l’Italia e il governo non se ne sono accorti”

putinDa tempo sottolineiamo il fatto che dal 2002, quando a Pratica di Mare si fece l’incontro fra Putin, la Nato e gli Usa sponsorizzato da Berlusconi, molta acqua è passata sotto i ponti. Infatti da allora Putin ha cambiato passo, ha recuperato tutta una propria autonoma visione della geopolitica e del ruolo della Russia che si fonda sulla suggestione della “terza Roma” e della grande Russia, recuperando materiali storici dallo zarismo dalla Chiesa greco-ortodossa e ovviamente anche dal comunismo. (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “Trump-Putin, non condividiamo la felicità di Gentiloni”

gentiloniNoi non condividiamo affatto i salti di gioia del nostro ministro degli Esteri Gentiloni per gli eventuali avvicinamenti tra Trump e Putin. Si tratta di una visione puramente diplomatica dei rapporti fra gli Stati e i leader che evita di misurarsi con lo spessore e con la qualità delle forze in campo. Qui non ci troviamo di fronte a una generica Russia e dei generici Usa rispetto ai quali è politicamente corretto auspicare la coesistenza pacifica. (altro…)

Articolo su Il Dubbio / “Perché Trump ha (giustamente) vinto ma oggi è un pericolo anche per l’Europa”

electoralcollege2016-svgPrima di parlare delle persone, per le quali vale sempre il titolo del marxista russo Plechanov “La funzione della personalità nella storia”, parliamo delle cose, dei processi economico-finanziari, delle fasi storiche. Ora è sempre più evidente che la globalizzazione – pronosticata come l’ennesimo trionfo dell’Occidente – si è tradotta nel suo opposto, in una serie di drammatiche contraddizioni economico-sociali che hanno investito tutto l’Occidente. (altro…)

Articolo su Libero / “Obama, Machiavelli e i grossolani errori del partito democratico”

elezioni-usa-2016-trumpChi è causa del suo mal pianga sé stesso: questo proverbio vale per il partito democratico americano. Certamente Trump ci ha messo del suo cavalcando la tigre del dissenso sociale per le conseguenze negative della globalizzazione, delle disuguaglianze, dello smantellamento dell’industria manifatturiera, dei salari troppo bassi. In una parola egli ha cavalcato la contestazione all’establishment tradizionale riuscendo così a porre in essere una paradossale operazione di destra-sinistra che combinava insieme elementi di opposto segno contro i detentori del potere economico-finanziario e contro la “casta” politica al governo.   (altro…)

Articolo sull’Huffington Post / “Da un lato Trump, dall’altro Putin. Europa se ci sei batti un colpo”

clinton-trump1Il retroterra economico-sociale del risultato di queste elezioni americane  è costituito dal fatto che la globalizzazione, le conseguenze della crisi economico-finanziaria del 2008, l’immigrazione, hanno prodotto imprevedibili conseguenze politiche nel cuore della società americana. (altro…)

Articolo su Il Dubbio / “Se il PD, impaurito da Trump, corre a chiedere protezione ai 5 stelle”

trumpLa triade globalizzazione-finanziarizzazione-deregolamentazione e poi le migrazioni e il terrorismo islamico stanno colpendo in modo assai profondo tutto l’Occidente, in primo luogo l’Europa, e adesso anche gli USA. Da molti punti di vista il retroterra del risultato delle elezioni americane discende da questi fenomeni. Trump ha vinto su una piattaforma la cui negatività non vogliamo adesso sottacere: l’isolazionismo, i forti elementi di razzismo, gli inquietanti rapporti con la Russia di Putin confermati dalle entusiaste reazioni in quel paese alla notizia della sua elezione, le battute devastanti sul futuro della Nato, un assoluto silenzio sulla politica estera con particolare riferimento sia al Medio Oriente sia all’Europa. (altro…)

Intervista su Il Mattino / “Cicchitto: il tifo di Salvini era scontato ma FI farebbe bene a essere più cauta”

Cicchitto 3«Mi aspettavo un voto al cardiopalma e che l’elezione si sarebbe decisa con un piccolo scarto, invece mi ha sorpreso non tanto la vittoria di Trump, ma soprattutto che sia stata così netta. Certo, la sua affermazione è inquietante perché il personaggio è imprevedibile, non sappiamo come si comporterà e ha detto molte cose inaccettabili». Fabrizio Cicchitto, deputato di Area Popolare e presidente della commissione Esteri della Camera è anche lui, come tutto il mondo, in attesa di appurare quali saranno gli sviluppi della presidenza Trump.

Tutti si aspettavano l’elezione della prima donna alla Casa Bianca, poi cosa è successo?
(altro…)