usa

usa

Articolo sull’Huffington Post / “Trump-Putin, non condividiamo la felicità di Gentiloni”

gentiloniNoi non condividiamo affatto i salti di gioia del nostro ministro degli Esteri Gentiloni per gli eventuali avvicinamenti tra Trump e Putin. Si tratta di una visione puramente diplomatica dei rapporti fra gli Stati e i leader che evita di misurarsi con lo spessore e con la qualità delle forze in campo. Qui non ci troviamo di fronte a una generica Russia e dei generici Usa rispetto ai quali è politicamente corretto auspicare la coesistenza pacifica. (altro…)

Articolo su Il Dubbio / “Se il PD, impaurito da Trump, corre a chiedere protezione ai 5 stelle”

trumpLa triade globalizzazione-finanziarizzazione-deregolamentazione e poi le migrazioni e il terrorismo islamico stanno colpendo in modo assai profondo tutto l’Occidente, in primo luogo l’Europa, e adesso anche gli USA. Da molti punti di vista il retroterra del risultato delle elezioni americane discende da questi fenomeni. Trump ha vinto su una piattaforma la cui negatività non vogliamo adesso sottacere: l’isolazionismo, i forti elementi di razzismo, gli inquietanti rapporti con la Russia di Putin confermati dalle entusiaste reazioni in quel paese alla notizia della sua elezione, le battute devastanti sul futuro della Nato, un assoluto silenzio sulla politica estera con particolare riferimento sia al Medio Oriente sia all’Europa. (altro…)

Articolo su L’Unità / “L’ordine che non c’è più”

fabrizio-cicchittoLa crisi degli equilibri mondiali tradizionali non mette solo in questione la previsione sulla “fine della storia” contenuta nel famoso libro di Fukuyama, secondo la quale, con il crollo per implosione del comunismo, la storia sarebbe “finita” essendo prevalsi definitivamente nel mondo il libero mercato, la concorrenza, la liberal-democrazia. (altro…)